giovedì 9 maggio 2013

Fatemi tornare agli albori.

Concedetemi questa vecchia malinconia.
Quando -mille miliardi di anni fa- non avevi fatto in tempo a comprare una cosa nuova (anche lo shampoo, in certi casi) che già era già fotografata, postata e commentata sul blog.
In pratica ora si salta il passaggio blog e si fa direttamente su Instagram (che poi è solo il mio social network preferito, eh).
Per cui fatemi tornare al blog, seppur con le foto di Instagram.

A settembre ho perso gli occhiali da sole, ibn uno di quei momenti in cui sei carica come uno sherpa e sei anche al supermercato a fare la spesa.
Addio, quindi, miei carissimi Rayban marroni che-più-classici-nun-se-pò e benvenuto vuoto.
Io qua c'ho da pensare al dottorato, mica mi posso distrarre e permettermi di comprare cose. Tanto ora giunge l'inverno e la luce se ne va.
Dopo lungo peregrinare pseudoprimaverile in tutti gli ottici della città e non solo, sono approdata a nervi senza speranze e senza idee dove ho visto loro, amori della mia vita.
Tartarugati, interno giallo (giusto perchè io odio il giallo) leggermente "cat-eye".
Me li incarti che li porto via, grazie.

Prada, SPR 17OS

Eppoi c'è la fissa per il verde militare, mio colore del cuore da sempre.
Non potete capire la giuoia nel vedere verde militare ovunque (anche se sono un po' gelosa, ecco).

Diffusione Tessile, sciarpina misto cotone/seta

Visto che si sta scoppiando dal caldo (?) io penso già all'estate e mi compro borse bianche.

Diffusione Tessile, borsa con borchiette dorate

Alla fissa del verde militare si è aggiuta quella del corallo, già che ci siamo.
Un acquisto rimmarrà segreto fino all'11 Maggio, e questo è lo smalto per fare un noiosissimo pendant.

 
 Essie, Too too hot

Nei 4 giorni che ho passato a Patrasso per lavoro ovviamente sono riuscita anche a fare shopping di tipiche cose greche in un tipico negozio greco.
Come no, mi sono infilata da Bershka dove ho preso questo fantastico blazer da combattimento, con fodera in preziosissimo acrilico alzamente infiammabile:

Bershka, blazer

maglietta "so teenager e me ne vanto":
Bershka, t-shirt con fiocco

e collana (giusto perchè io non le produco, no) definita dalla mia collega libanese "radioactive pink". Ok.

Bershka, collana pietre (così dice il sito)

Last but not least, pregiatissimo maglione in materiale altamente artificiale (perchè qui stiamo a badare alla qualità):

H&M, maglione very summer

Basta.
Scusate ma avevo assai bisogno di questo ritorno al passato, con tanto di lacrimuccia.
(In verità ho un periodo di vuoto cosmico da blog e non sapevo come rimediare materiale per un post, ecco, l'ho detto)

1 commento: